C4ABC431-4906-411A-B1FE-8E41785EE870

LA PROMESSA

LA STORIA

Un ragazzino sordo disposto a tutto, o quasi, per farsi degli amici, una prova di coraggio troppo pericolosa e una misteriosa isola deserta.

ESTRATTO

Anche se sono sordo non sono scemo.

Il professor Pedotti, l’insegnante di sostegno che fa anche lingua italiana dei segni per il resto della classe, mi ha detto che in Italia due bambini su mille sono sordi e quindi lo capisco pure io che sono nato sfigato.

Poteva capitare a Enrico, che fa apposta a parlarmi con la gomma da masticare in bocca per non farmi capire un accidenti, invece no, è capitato a me.

Bella sfiga, non vi pare?

Leggere le labbra è faticoso. I professori, anche se il prof Pedotti ha detto alla mamma di averli avvisati, spesso parlano voltati verso la lavagna e io, siccome non ho la vista a raggi X, fingo di aver capito anche se non ho capito un bel niente. I miei voti fanno schifo. Con la matematica me la cavo un po’ meglio, con l’italiano è un disastro. Non è che non capisca l’italiano, non sono mica venuto da Marte, ma leggendo un libro o le labbra della gente ho sempre l’impressione che qualcosa mi sfugga.

E, in effetti, mi sfugge parecchio.

Per esempio non avevo capito che Sofia intendesse dire che ero io a non interessarle e non la mia lettera d’amore. Così ho provato a mandarle un sms sul cellulare, ho pensato che magari preferiva in questo modo, invece lei deve avermi messo tra i numeri bloccati, perché non sono più riuscito a scriverle niente. Sofia è alta il doppio di me, sembra già una delle superiori, con lei non ho alcuna possibilità, non mi guarda nemmeno in faccia ma a me piace lo stesso. Cosa ci posso fare?

Certo, poteva anche andarmi peggio, potevo essere pieno di brufoli come Marco, oppure potevo puzzare di sudore in pieno dicembre come Luca, ma siccome non sono scemo lo capisco da solo che per i loro problemi c’è rimedio, per il mio no. Perlomeno non nell’immediato.

CURIOSITÀ

L’isolotto Achilli è un lembo di terra formatosi nel letto del fiume Adda. Deve il suo nome all’ultimo proprietario Ettore Achilli, noto giornalista e scrittore laudense famoso anche per le sue aperte simpatie fasciste. L’isolotto è stato duramente colpito ed eroso dalle piene dell’Adda e, attualmente, la sua gestione è affidata all’associazione Nüm del Burgh, a cui l’editore Linee Infinite ha devoluto parte dell’incasso della vendita de L’isola nella nebbia, che organizza visite ed eventi sull’isolotto.

Editore
Linee Infinite
Luogo e anno di pubblicazione
Lodi 2017
Tipologia di storia
Racconto
IL CONTESTO
L'isola nella nebbia è un'antologia che raccoglie quindici racconti (compreso La promessa) scritti da altrettanti autori ispirati dall’Isolotto Achilli, un lembo di terra in mezzo al fiume Adda, visibile dal ponte di Lodi.
DISPONIBILITÀ
In vendita (ISBN 978-88-6247-157-2)
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close